Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘graydon carter’

Il trono spetta sicuramente a lei:  Anna Wintour, visione Chanel e direttrice di Vogue America dal 1988. Solo molto dopo viene Graydon Carter, direttore attuale dell’edizione statunitense di Vanity Fair.

Vogue e Vanity Fair: life-style magazines per eccellenza, portavoci non solo di semplici notizie, ma emblemi di un vero e proprio stile di vita, inteso come processo di attribuzione di senso alle attività quotidiane e habitus.

Basta dare una rapida occhiata ai siti: fashion e di grande impatto quello della rivista della Wintour, più giornalistico e simile quasi ad una testata on-line quello di Vanity Fair. Eppure, al di là delle differenze grafiche, emerge una comunanza molto chiara: life-style come way of life. Sfogliando le pagine di queste riviste, il lettore deve sentirsi a casa, partecipe attivo di idee e convinzioni che vanno a definire un modello di esistenza fatto sì di attenzione alla moda, cura del corpo e della bellezza, ma anche di arguzia e ferma volontà di essere vincente.

Restano però piuttosto interessanti le diversità grafiche che denotano approcci diversi al life-style magazine: Vogue affida l’apertura ad immagini fashion e scatti d’autore; la fotografia ha un ruolo preminente nel sito, è spregiudicata, accattivante e soprattutto rappresenta uno dei principali strumenti per rendere glamour la rivista on-line (e non solo).

Vanity Fair segue un percorso diverso: la testata dà molto spazio alla parte testuale (forse anche per rispondere ad un maggiore intento informativo), le fotografie sono presenti ma più in funzione dei testi che non come portavoci di stile (non è un caso che Vanity Fair dedichi una pagina speciale agli scatti, Photos).

VogueVanity Fair

Read Full Post »